.
Annunci online

jbfletcher
se non ci fosse bisognerebbe inventarla
3 giugno 2009
Ritorno
 Buonasera!

Sono passati quasi due anni dall'ultima volta in cui ho scritto in questo blog.

Ma io ci sono ancora....e OVVIAMENTE  anche la mia adorata Jessica!

Spero tanto di poter scrivere un pò più spesso....

Un caro saluto a tutti
Rossella



permalink | inviato da jessicabeatricefletcher il 3/6/2009 alle 20:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
8 settembre 2007
Sono tornata
Un cordiale buonasera a tutti, miei cari amici. Mi scuso subito per questa mia assenza, ma si sa che, un computer, nelle mani inesperte di una vecchietta come me, può combinare qualsiasi cosa. E difatti per quasi due settimane, questo aggeggio ha fatto i capricci. Se il danno non era grave, sicuramente lo è diventato nel momento in cui mio marito Vittorio ci ha messo le mani. Lui, che non avrebbe mai subito l'umiliazione di chiamare un tecnico, ha deciso che avrebbe fatto tutto da solo. Naturalmente il computer ha continuato a non funzionare e così ieri finalmente un tecnico ha avuto la bontà di venire a casa mia e sistemare il danno. Così ho ripresso possesso di questo aggeggio infernale e, finalmente, posso ritornare a scrivere.

                                                                                                          Un caro saluto,
                                                                                                                       Rossella

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. computer rossella

permalink | inviato da jessicabeatricefletcher il 8/9/2007 alle 20:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
28 agosto 2007
Jessica in prima serata
ATTENZIONE, ATTENZIONE. Appuntmento imperdibile questa sera alle 21.00 su RaiUno. Infatti, Jessica Fletcher arriva in prima serata con un altro misterioso omicidio e un colpevole da assicurare alla giustizia. Il film si intitola "Appuntamento con la morte". Io, naturalmente non me lo perderei per nulla al mondo, e chissà se riesco a convincere quel testone di mio marito Vittorio a farmi compagnia! Comunque, purtroppo non è un inedito, l'episodio è già stato mandato in onda due anni fa. Ma gli appassionati di Jessica come me, di sicuro non vorrano farselo sfuggire.

                                                                                                        Un caro saluto
                                                                                                          Rossella

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. prima serata jessica

permalink | inviato da jessicabeatricefletcher il 28/8/2007 alle 20:8 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
25 agosto 2007
A voi la parola
Oggi, miei cari amici, non vi racconterò niente della mia vita quotidiana. Infatti, siccome questo blog è dedicato a Jessica Flecther, ho deciso di lasciare a voi la parola per esprimere liberamente tutto quello che pensate riguardo alla ficcanaso più famosa d'America. Non importa se siete fan sfegatati o semplicemente non ne avete mai visto una puntata. L'importante è dirmi cosa ne pensate.

                                                                      Commentate numerosi, vostra
                                                                                   Rossella

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. jessica

permalink | inviato da jessicabeatricefletcher il 25/8/2007 alle 17:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
25 agosto 2007
Il ritorno di Jessica
Dopo qualche giorno di riposo, rieccomi qui a rendere finalmente giustizia alla protagonista assoluta ed indiscussa di questo blog. No miei cari amici, non sto parlando di me, anche se devo ammettere che raccontarvi la mia vita mi diverte molto, parlo invece di Jessica Fletcher. Nella puntata di oggi Jessica fingendosi una ricca vedova di nome Maggie, arriva in un albergo di lusso della California. La sua amica Antonietta infatti, le ha scritto chiedendole aiuto, perchè ha paura di essere uccisa.Naturalmente Jessica non può sottrarsi e così, tra una ficcanasata e l'altra, anche oggi la nostra cara Signora in Giallo, riuscirà a risolvere un intricato mistero.

                                                                                    A prestissimo, vostra
                                                                                                  Rossella

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. jessica rossella mistero

permalink | inviato da jessicabeatricefletcher il 25/8/2007 alle 14:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
24 agosto 2007
Eccomi di nuovo
Sono tornata da poche ore, e subito un caro saluto a voi, miei cari amici. Dopo qualche giorno passato in montagna con i miei nipotini, all'insegna del riposo e del divertimento, è proprio giunta l'ora di tornare a casa. Naturalmente, non mi sono persa neanche una puntata della mia amata Jessica Fletcher, a parte quelle di oggi che, siccome ero in viaggio per Milano, non ho potuto seguire. Mio marito Vittorio, rimasto a casa per curare le sue piante, chiamava con una media di quattro telefonate al giorno. Un pò per sapere come andavano le cose, o per raccontarmi qualche gustoso pettegolezzo riguardante uno dei nostri conoscenti, ma sopratutto telefonava per informarsi su dove potesse trovarsi questa o quella cosa. Mio marito, pur vivendo nella stessa casa da parecchi anni, si ricorda solo dove sono i suoi attrezzi da giardino o qualche cosa che riguardi le sue piante. Comunque, devo dire che in questi giorni mi è mancato e che, senza il suo caratteraccio, la vita sarebbe troppo monotona. Ovviamente queste cose non gliele dirò mai, le scrivo qui perchè so che non si avvicinerebbe mai ad un computer. Se gliele dicessi si monterebbe la sua testona dura e diventerebbe ancora più insopportabile di prima. Mi rendo conto che questo blog, teoricamente dedicato a Jessica Fletcher, sta diventando un raccoglitore della mia vita quotidiana: ma cosa ci posso fare se sono una chiacchierona?? Vi prometto comunque che domani vi racconterò un pò della mia amata Signora in Giallo.

                                                                                                               Un caro saluto,
                                                                                                                         Rossella

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. jessica vacanze rossella

permalink | inviato da jessicabeatricefletcher il 24/8/2007 alle 20:3 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
17 agosto 2007
Questa sono io
Mi chiamo Rossella, sono nata a Milano un lontano giorno del 1942. A 16 anni conosco un bel giovanotto, più grande di me di due anni, di nome Vittorio. Nel 1962, a soli vent'anni, diventiamo marito e moglie. L'anno dopo nasce il nostro primo figlio, Stefano. Nel frattempo, con molti sacrifici, riusciamo a comprare un bar e, per pagare i debiti, lavoriamo giorno e notte. Nel 1967 rimango incinta un'altra volta, di mia figlia Alessandra. Intanto i guadagni vanno bene, e io posso restare a casa con i bambini. Passano due anni e nasce la nostra ultima figlia, Beatrice. Adesso tutti e tre sono grandi, sposati, e io sono nonna di cinque fantastici nipoti. Nel 2002 Vittorio ed io decidiamo di andare in pensione, il bar lo lasciamo alla moglie di Stefano, Elisabetta, e noi compriamo una villetta con giardino, cosicchè mio marito possa dedicarsi alla sua passione, le piante. Vittorio mi fa arrabbiare spesso, non ho mai conosciuto un uomo più rompiscatole e scorbutico di lui, ma non lo cambierei con nessun altro al mondo. Anche io faccio moltissime cose: esco con le amiche, andiamo al cinema, a teatro, ai concerti e perfino a un corso di ballo. E poi finalmente posso guardare le puntate della mia cara Jessica Fletcher in santa pace. Ma la cosa che mi fa davvero felice, sono i miei nipoti, che mi fanno sentire ancora giovane e piena di vita.



permalink | inviato da jessicabeatricefletcher il 17/8/2007 alle 18:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
17 agosto 2007
Una breve vacanza
Da domani, fino a sabato prossimo, mi concederò una breve vacanza in montagna insieme ai miei nipoti Luca, Davide e Rebecca. Mio marito Vittorio non sarà dei nostri. Infatti il suo amico Giuseppe è anch'egli in vacanza e non può badare alle piante del nostro giardino. E mio marito per nessun motivo al mondo abbandonerebbe le sue piante per una settimana. Fortunatamente, non staremo in albergo, ma nella casa delle vacanze di mia figlia Alessandra e suo marito Carlo, nella bergamasca. Così non mi perderò gli episodi della mia cara Jessica Fletcher. Ci vediamo sabato prossimo.


                                                                                                     Un caro saluto, vostra
                                                                                                  
                                                                                                                Rossella

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. vacanza nipoti jessica

permalink | inviato da jessicabeatricefletcher il 17/8/2007 alle 13:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
17 agosto 2007
Mio marito Vittorio

Questa mattina, per poco, non mi perdevo l'inizio della prima puntata della Signora in Giallo. Mio marito Vittorio ha la passione del giardinaggio, oltre a quella per la politica. Per questo motivo, proprio oggi  se ne è venuto fuori dicendo che secondo lui sarebbe stato meglio spostare certe piante da un posto all'altro, e ha voluto a tutti i costi un mio consiglio. A me non importava proprio nulla, ma siccome Vittorio ci tiene moltissimo, ho dovuto per forza dargli retta. Ma le 11.40 erano imminenti e mio marito non si decideva dove mettere queste benedette piante. Fortunatamente, mia figlia Alessandra non poteva accompagnare a casa mia sua figlia Rebecca, di sei anni, così Vittorio è dovuto uscire in tutta fretta per andare a prendere la nipotina. E così io ho potuto godermi in santa pace le due puntate quotidiane della signora Fletcher.

Adesso Vittorio è ancora fuori in giardino e deve prendere una decisione molto delicata: sarà meglio cambiarla adesso la terra ai fiori, o è meglio aspettare la prossima settimana? Questo è il dilemma. Per fortuna che c'è la mia amica Jessica che mi capisce. Ah, cara: come farei senza di te??

                                                                                                       un caro saluto, Rossella

                                                                                 




permalink | inviato da jbfletcher il 17/8/2007 alle 13:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
televisione
16 agosto 2007
nuove avventure per Jessica Fletcher
Puntualmente alle 11.40 di stamattina, mi sono liberata di tutti gli impegni e mi sono messa, assieme ai miei nipotini Luca e Davide, a guardare due nuovi episodi della mia eroina, Jessica Fletcher. Mentre cucinavo, con i miei nipoti che giocavano in giardino, mi ha fatto compagnia la Signora in Giallo. Nel primo episodio, intitolato "morte teleguidata" Jessica si trovava a Cabot Cove nel Maine, la sua città natale. Durante un picnic,un'auto, senza conducente, investe un uomo e il poverino finisce in ospedale. Jessica, che ha assistito alla scena, non può resistere dal ficcare il naso e così, insieme al suo amico Daniel, inizia a fare delle indagini. Come sempre, all'alba delle 12.30, Jessica risolve il mistero e  incastra il colpevole. Alla fine del primo episodio, dico ai miei nipoti di andare a lavarsi le mani, perchè è pronto da mangiare. Oggi ho preparato pasta col sugo e scaloppine al limone. Nel frattempo, per la seconda puntata, Jessica si trasferisce a Chicago, ospite dalla nipote Carol. Il marito di Carol si chiama Bert ed è un tenente di polizia. Per questo motivo la nostra cara Jessica viene coinvolta nelle indagini sulla morte di un mago, Orazio. I sospetti cadono sui collaboratori del mago, che lavorava in un circo. Ma la polizia ha preso un abbaglio. Fortunatamente per il poverino incolpato, Jessica si da da fare e scopre il vero assassino. Come sempre, se non ci fosse stata la signora Fletcher, un innocente sarebbe finito in prigione mentre un assassino sarebbe stato libero di girovagare. Ah, Jessica: se non ci fossi bisognerebbe inventarti!!

                                                                                              A domani
                                                                                       vostra Rossella.



permalink | inviato da jbfletcher il 16/8/2007 alle 20:14 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte




IL CANNOCCHIALE